Fresco e croccante finocchio: scopri proprietà e ricette

Qualche giorno fa mio figlio mi ha chiesto: “quali sono le proprietà magiche dei finocchi?”
Si perché ogni cibo ha le sue proprietà.
Per me il finocchio è croccante, fresco, idratante e bianco, permette di utilizzare i denti per scaricare un po’ di tensioni, è un ottimo aperitivo e digestivo.
Pietro me lo chiede spesso da sgranocchiare quando non è ancora pronta la cena o dopo il pasto sotto forma di caffè (=estratto di finocchio  servito in tazzina da caffè), a me piace nelle insalate per dare un po’ di croccantezza.
Del finocchio sappiamo che ha la capacità di agire sull’apparato digerente. Tonifica e rafforza lo stomaco,  calma il dolore, allevia gli spasmi intestinali e i crampi riducendo ed espellendo i gas.
Inoltre  ha azione antiinfiammatoria ed antiossidante.
Lo possiamo inserire a buon diritto tra i vegetali a basso indice glicemico, è ricco di fibre e poco calorico, fonte di vitamina C, potassio, magnesio, calcio e manganese. Ha anche proprietà depurative agisce sui reni e sul fegato. Permette l’eliminazione delle tossine e riduce la ritenzione idrica. E per concludere è da sempre usato per aumentare la secrezione lattea e combattere le coliche del neonato.
Motivi per mangiarlo ce ne sono tanti ma come tutti gli alimenti non ha senso abusarne. Vale la pena di imparare a capire quando è utile al nostro corpo. 
A questo fine  ti invito ad una piccola esperienza che puoi fare con il finocchio e con tutti gli altri cibi che ti capiterà di incontrare.
Concentrarti sulle  sensazioni che provi guardando, annusando, toccando e gustando il finocchio. Semplice, così, al naturale. Che cosa ti colpisce di più? Che cosa ti piace? e che cosa non ti piace affatto? Da tutte queste osservazioni puoi avere molte informazioni  sul contributo che può darti per la tua salute e per il benessere tuo e del tuo bambino. Se hai qualche curiosità sarà un piacere risponderti.
E dopo averlo assaggiato semplice prova la ricetta di Luana….e tutte le composizioni e gli abbinamenti per i quali ti senti ispirata.

FINOCCHI GRATINATI CON BESCIAMELLA VEGANA ALLA ZUCCA

2 finocchi
1 fetta di zucca
Olio
Sale
½ litro di latte di soia
3 cucchiai di farina tipo 2
3 cucchiai di olio extra vergine di oliva
Noce moscata
Pangrattato
Tagliare la zucca a piccoli pezzi e cuocerla al forno per circa 20 minuti a 190° con un filo di olio e un pizzico di sale. Tagliare in 4 parti il finocchio, lavarlo sotto l’acqua corrente poi scottarlo per circa 10 minuti in acqua bollente e salata. Nel frattempo preparare la besciamella. Versare in una casseruola il latte e portarlo al punto di bollore. In un’altra pentola scaldare l’olio e aggiungere la farina, lasciar tostare la pastella che si forma e aggiungere a filo il latte mescolando con la frusta. Cuocere per 5 minuti e, fuori dal fuoco, aggiungere la purea di zucca, sale e noce moscata. Mettere in una teglia gli spicchi di finocchio e irrorare con la besciamella. Spolverizzare con pangrattato e infornare a 190 per 15 minuti poi mettere la funzione grill per altri 5 minuti.
I finocchi sono ortaggi dal gusto dolce e aromatico e si possono consumare in svariati modi: in pinzimonio, in insalate, lessati o cotti al forno.
Hanno proprietà digestive, apportano benefici in caso di gonfiori addominali e sono un grande aiuto per le neo mamme che allattano in quanto aumenta la produzione del latte.

scritto da: Sara Massone e Luana Sperzagni

Lascia un commento

X
X