Background Image

Consultori in Piazza

Sono ormai un paio di mesi che il mondo materno-infantile è in agitazione a Genova perché una realtà storica e molto ben radicata sul territorio come quella del CONSULTORI rischia di essere stravolta.

Per chi ancora non sapesse esattamente che cosa sta accadendo vi riassumiamo qui in poche righe la questione.

Nel 1975 sono stati istituiti dalla legge i consultori come luoghi a tutela della maternità, dell’infanzia e dell’adolescenza, della coppia e della famiglia.

Oggi, l’ASL 3, su indicazione della Regione Liguria, prevede una loro riorganizzazione smembrandone la struttura.

Il nuovo assetto infatti comporta la perdita di  caratteristiche fondamentali di questo servizio quali l’interdisciplinarietà, l’integrazione delle prestazioni, l’accoglienza, il libero accesso, la gratuità.

Si pensi che, per quanto riguarda al esempio il percorso nascita questo pare che non inizierà più nel momento della preparazione al parto e non comprenderà più i gruppi post-nascita per il sostegno delle famiglie nel primo anno di vita con corsi di
massaggio al neonato, sostegno all’allattamento, gruppi di neo mamme su tematiche
specifiche ( Nati per leggere).

Il percorso nascita sarà ospedaliero e terminerà con la nascita del bambino.

E ancora, la pediatria consultoriale, coinvolta nelle precedenti attività , scomparirà perché i pediatri passeranno al Servizio Igiene, dove dovranno effettuare le prime vaccinazioni, a neonati di 2 mesi, in pochi minuti nell’impossibilità di un rapporto con il pediatra, non vi saranno spazi
dedicati ai bimbi ma solo vaccinazioni insieme agli adulti.

Questi due degli esempi più impattati sulla realtà di mamme e future mamme.

A livello sindacale è stato quindi dichiarato lo stato di agitazione in attesa di risposte da parte della ASL3.
Ciò che più ci colpisce e ci fa capire quanto la questione sia sentita a livello sociale, ovvero dalle utenti, è il numero di associazioni, di donne, genitori che hanno indetto diverse iniziative a sostegno di un rafforzamento delle attività consultoriali.

Oltre alla manifestazione pubblica che si è svolta sabato 21 aprile in Piazza De Ferrari sono ancora in corso attività alle quali tutti coloro che lo desiderano possono partecipare/dare il proprio contributo:
– una raccolta firme
– volantinaggi presso i consultori
– presentazione di mozioni nei Municipi
– richieste di audizioni in Regione e Comune

Da parte nostra continueremo nel nostro lavoro di “megafono” cercando di dare voce e sostegno pratico agli attori coinvolti.

La Redazione We Love Moms®

 

No Comments

Post a Comment

In quale ospedale partorire a Genova?
Scopri quello giusto per te!

In quale ospedale partorire a Genova?

Scopri quello giusto per te!

Grazie di esserti iscritta!

You dont have permission to register

Password reset link will be sent to your email